DOMENICO SPADONI

Solo due mesi fa abbiamo salutato la nostra carissima Ivonne. Oggi dobbiamo salutare anche il suo amato Domenico, una di quelle persone che non si possono dimenticare.

Per tanti anni massaggiatore del Bologna Calcio, amava il bridge, ma soprattutto amava frequentare il circolo. Non è stato un campione nel gioco, ma è sempre stato un punto di riferimento in tutte le manifestazioni sociali ed un esempio di educazione, umiltà e disponibilità.

" Avevo appena terminato il corso fiori e Domenico mi chiese di giocare il torneo del primo dell'anno. Era il primo gennaio 1996, 25 tavoli e un fantastico quarto posto finale. Non so chi più dei due fosse più contento" (Andrea Dalpozzo)